Sguardo colpevole nel cane: senso di colpa o altro?

Quante volte vediamo il nostro amico a quattro zampe assumere uno “sguardo colpevole” quando lo sgridiamo?

shutterstock_249913474

E quante volte vediamo immagini che raffigurano queste scene?

Un gruppo di ricercato ha deciso di compiere un esperimento per verificare che questo tipo di atteggiamento sia reale e non frutto della nostra immaginazione. Hanno filmato un campione di cani in diversi comportamenti, in cui veniva data loro la possibilità di disubbidire al padrone, mangiando uno “spuntino” che gli era stato vietato, e poi alcuni di questi cani sono stati sgridati.

Si è visto con questo esperimento che sia i cani ubbidenti che quelli disubbidienti si sono comportati nello stesso modo: a fare scattare l’atteggiamento invece è stato il rimprovero, specie se fatto quando in realtà il cane aveva ubbidito.

Ne è emerso, quindi, che lo “sguardo colpevole” non si deve collegare al senso di colpa, ma al rimprovero da parte del padrone.