Rapporto tra


bebè e cane di casa

Bebè in arrivo: come reagirà il cane?

La vostra famiglia si è allargata o è in procinto di farlo?
Proprio come accade quando un figlio accoglie un nuovo fratellino, anche per il cane questo è un momento speciale e delicato.
Numerose domande vi passano per la testa. Come reagirà il cane alla vista del bebè? Sarà felice? Farà scenate di gelosia?
Ecco, allora, qualche consiglio su come gestire un’emozionante incontro tra “cuccioli”.
bebè e cane

Quando il bambino è ancora nel pancione.

Prima di tutto, non fatevi condizionare da amici o parenti sulla presunta pericolosità sanitaria del vostro cane nei confronti del bambino. L’importante è che il cane sia controllato regolarmente dal vostro veterinario e che informiate il pediatra della presenza del vostro amico peloso in casa. Non ci sono, comunque, particolari contro indicazioni per la convivenza tra cani e neonati.

Il vostro cane non ama molto i bambini altrui? Questo non significa che non apprezzerà il vostro. E’ probabile, infatti, che lo percepisca sin da subito come un componente della famiglia e quindi lo amerà proprio come ama voi.

Aiutate il cane a prendere confidenza con tutti gli oggetti nuovi con i quali entrerà in contatto il neonato. Il passeggino, la culla, ecc. In questo modo non sarà incuriosito da loro quando il bambino li userà o sarà dentro.

Se è sempre la donna a occuparsi del cane, dovrete usare il periodo della gravidanza per dare più responsabilità all’uomo. In questo modo, quando il bebè sarà nato e la mamma dovrà occuparsi di più di lui, il cane non si sentirà messo da parte, ma vivrà questo momento come la normale routine famigliare.

Se proprio non è possibile delegare un’altra persona per aiutare la madre, preoccupatevi di avere un dog sitter a disposizione, soprattutto per le passeggiate. Fateli conoscere prima dell’arrivo del bambino, così da far amicizia e rendere il “distacco” – anche se di poco tempo – meno traumatico e il più naturale possibile.

Quando il bambino arriva a casa.

Anche se il parto è andato per il meglio, il corpo della mamma ha bisogno di qualche tempo per riprendersi del tutto. Per questo, non appena tornati a casa lasciate che il cane vi annusi e riprenda confidenza con voi. Senza, però, sforzarvi troppo tra giochi e coccole. E’ importante far capire al cane che è un momento delicato, ma comunque di gioia.

A questo punto, è basilare far prendere confidenza al cane anche con l’odore del bambino e con la sua presenza in casa. Fate le cose per gradi, stando attenti a come reagisce. Dovete fargli capire che non è un gioco, ma un nuovo componente della famiglia. Il vostro cane non capirà esattamente cosa gli state dicendo, ma avvertirà la vostra gioia.

Per qualche tempo evitate le visite in massa di parenti e amici. Lasciate che la famiglia, cane compreso ovviamente, crei un legame. Dopo di che, via libera alle visite. State però attenti che il cane non venga mai lasciato in disparte quando arriveranno parenti e amici con doni e coccole per il bambino.

Non vanno invece variate le ruotine relative ai pasti e alle abitudini preferite del cane: se ha dormito sul vostro letto da quando è con voi, non potete sbatterlo nel bagno di servizio, perché “Potrebbe disturbare il bimbo”. Perciò anche in questo caso, se volete cambiare una ruotine del cane, il processo deve essere graduale e gradevole, ma soprattutto va fatto PRIMA dell’arrivo del neonato, a nessuno infatti piace perdere un privilegio o un’abitudine consolidata.