Simon's Cat, il gatto più famoso del web

Chiunque abbia un gatto, dovrà riconoscere che il piccolo felino non ha un carattere facile: al contrario del cane è un tipo indipendente e poco incline a compiacerci. Al tempo stesso però è dolce, affettuoso e simpatico.

simon's cat feed me

Simon’s cat rispecchia tutte queste caratteristiche del gatto e lo fa talmente bene che i suoi video sono irresistibili!

Cos’è Simon’s Cat?

Simon’s cat è un personaggio-cartone animato creato da Simon Tofield che è diventato famoso grazie alle sue storie sotto forma di fumetti, video, libri e giochi.
Questi magnifici lavori raccontano la vita quotidiana che i proprietari condividono con i loro gatti e riescono a cogliere tutti i dettagli della convivenza tra gatto e uomo.
Impossibile non riconoscersi in queste storie esilaranti di convivenza uomo-gatto!

Chi è l’autore di Simon’s Cat?

Simon Tofield è un illustratore inglese che, ispirato dai cartoni animati in tv, ne ha studiato le tecniche per creare i suoi lavori. Simon’s cat è stato ispirato dai suoi quattro gatti per dar vita ai suoi piccoli capolavori che lo hanno portato al successo nel web.

I video di Simon’s Cat

Il canale Youtube di Simon’s Cat oggi contiene 39 video e conta più di 2 milioni di iscritti e quasi 400 milioni di visualizzazioni: non male per essere presente nel web da soli cinque anni!
Negli anni i personaggi e le storie si sono evolute: kamagra oral jelly livraison rapide si è aggiunto il cane (Simon’s Sister’s Dog), il gattino Teddy, lo scoiattolo, l’uccellino, il riccio, il nano da giardino e il coniglio.

Pubblico qui di seguito il primo video di Simon’s Cat, dal titolo “Cat Man Do”

Ti piace Simon’s Cat?

Pensi che il tuo gatto somigli a Simon’s Cat? Conosci altri gatti famosi del web? Raccontaci!

  • Mattia

    Stupendo, non lo conoscevo ma l’ho subito aggiunto ai preferiti!

  • Sara

    Io lo conoscevo già, i suoi video sono favolosi e rispecchiano troppo i comportamenti dei gatti!!

    • Andrea

      verissimo, pure la mia gatta vuole stare sempre al centro dell’attenzione