Ritrovare il tuo pet smarrito, alcuni suggerimenti utili

Torna a casa, amico

Vi è mai capitato di perdere di vista il vostro gatto o il vostro cane? Come avete fatto per ritrovarlo? Oppure di imbattervi in uno che si era smarrito?

Abbandono-di-un-cane_h_partbSe fino a poco tempo fa, chi smarriva un pet affiggeva ove possibile (pali, alberi, muri) cartelli e appelli con la foto dell’amico peloso, oggi le segnalazioni di smarrimento si affidano al Web e, in alcuni casi, funzionano veramente.

Su Internet, nei social network come Facebook, soprattutto, si trovano numerosi appelli e richieste di aiuto per ritrovare cani o gatti smarriti, scomparsi, fuggiti; ma il web offre anche la possibilità a chi i pet li ha trovati di pubblicare foto segnaletiche con la speranza di reperire anche il proprietario.

Il ritrovamento di un pet dato per disperso è sempre una grandissima emozione e un grande sollievo per i proprietari soprattutto quando, dopo mesi o anni dal giorno della scomparsa, non si hanno più speranze di ritrovarlo e di riaverlo con sé.

Ciro, Spiro e Tobia, a casa grazie ai Social Network

I gatti Ciro e Spiro sono tornati a casa grazie all’aiuto del Web e dei Social network, attraverso i quali i proprietari e le persone che li avevano ritrovati si sono messi in contatto.

Ciro è un micio che si era perso a Monza, dopo essere caduto dal balcone, è stato ritrovato a distanza di un anno dalla sua proprietaria grazie a un post su Facebook. La signora lo aveva cercato ovunque fino a quando lo ha riconosciuto in una foto pubblicata sulla fan page di un rifugio in cui era stato portato dopo il suo ritrovamento.

Spiro si era invece allontanato da un paese vicino a Milano. Anche in questo caso è stato ritrovato grazie al Web. La sua proprietaria aveva pubblicato numerosi appelli online e fotografie che aiutassero a identificarlo e alla fine la segnalazione è arrivata. Spiro aveva trovato un riparo e del cibo in un’altra casa, ma non si lasciava avvicinare dagli sconosciuti. Così, la proprietaria si è dovuta recare personalmente sul posto per riprenderlo ma mai avrebbe immaginato di dover percorrere ben 80 km, che Spiro aveva a sua volta percorso senza accorgersene.

Il gatto Spiro, che ha percorso 80 km

Il gatto Spiro, che ha percorso 80 km prima di essere ritrovato!

Grazie al tam-tam sul Web anche il cane Tobia ha ritrovato i suoi proprietari a Cagliari.

Si era spaventato per i tuoni e i lampi durante un temporale; si era allontanato dal giardino di casa e smarrito. Fortunatamente una famiglia lo ha ritrovato su una strada trafficata e, grazie a varie segnalazioni pubblicate sulla versione online di un quotidiano locale, Tobia è ritornato presto a casa.

Il microchip sempre

In questi casi segnalati, grazie ad Viagra Natural internet, gli amici pelosi son ritornati sani e salvi dai proprietari.

Ma non sempre è così! Numerosi cani e gatti arrivano nei rifugi dopo essersi persi e rischiano di passare il resto della propria vita in una gabbia se nessuno li reclama o decide di adottarli.

Solo chi ha smarrito un cane o un gatto capisce quanto sia importante e davvero utile il microchip, un dispositivo grande quanto un chicco di riso che contiene una micro scheda digitale con i dati anagrafici del cane e del proprietario. Viene inserito sottocute nell’animale ed è poi possibile “leggerlo” con un apposito lettore, in dotazione presso veterinari privati e pubblici e presso la polizia municipale.

microchip-cane

Il microchip è obbligatorio, per legge, per i cani. Purtroppo non tutti i proprietari sono adempienti. È inoltre fortemente consigliato anche per i gatti, per i quali, a differenza dei cani non è obbligatorio e, pertanto, pochi proprietari lo richiedono.

Eppure, microchip e registrazione presso una Anagrafe canina e felina, contribuiscono all’identificazione immediata del pet e del suo proprietario favorendo così il rientro a casa del pet e il ricongiungimento con l’amico umano.

Al tuo pet è mai capitato di perdersi? Ti è mai capitato di ritrovare un cane o un gatto visibilmente domestici che si erano smarriti? Raccontaci cosa ti è successo! Scrivici!