Miti e leggende


sul mondo dei gatti

Gatti e false credenze: sfatiamo qualche mito

Quante false credenze circolano intorno ai gatti? Tante, forse troppe.
Facciamo un po’ di chiarezza.
black-cats-awesomelycute.com-7

1- Siete tra quelli che quando vedono un gatto nero attraversare la strada cambiano percorso? Allora siete rimasti al Medioevo. Siccome in questo periodo storico i poveri mici dal pelo nero erano associati al demonio e alla pratica della stregoneria si credeva, di conseguenza, che portassero sfortuna. Niente di più falso. Il colore è un fatto genetico e nessuna formula magica farà mai cambiare colore al vostro gatto. Provare per credere!

2- Ha nove vite come il gatto! Quante volte abbiamo sentito questa frase? Eppure sappiamo bene che, purtroppo, non è affatto così. Il gatto vive in media 14-20 anni e solo una volta. Questa credenza probabilmente deriva dal fatto che il gatto sia particolarmente agile e atletico e che lo dimostri soprattutto durante le cadute. Oppure perchè anche in caso di malessere il nostro felino preferito tenda a non mostrarsi debole per non avvantaggiare il nemico.

3- Il latte è la bevanda più adatta al gatto. Falso. I gatti ne sono ghiotti e ne berrebbero a non finire ma, purtroppo per loro, dopo le 12 settimane di vita fanno fatica a digerirlo. Via libera, quindi, al latte ma meglio moderarne la quantità e la frequenza di assunzione. Gatti golosoni!

4- Il gatto fa le fusa quando è felice. Vero e falso. Di sicuro le fusa sono associate a momenti gioiosi del gatto, ma può accadere che siano anche un sintomo di malessere. Il gatto, infatti, usa questo sistema anche per rassicurare sé stesso in caso di paura o di dolore. Una conoscenza profonda del proprio micio può far capire in quale dei due casi ci si trovi. Se, però, non ne siete certi al 100% è meglio chiamare il veterinario.

5- I gatti sono animali notturni. Sì, ma solo per la caccia. Con l’oscurità riescono a vedere meglio le loro prede, ma il picco di attività viene riscontrata di giorno. Insomma, anche loro di notte non disdegnano una bella dormita!

Vi abbiamo sfatato qualche falso mito o ne avete altri da raccontarci? Aspettiamo le vostre opinioni.