Cosa succede


se il cane scappa al padrone?

Mi scappa il cane!

Quando il cane ci sfugge dal giardino o dal guinzaglio rimane nostra la responsabilità di danni verso persone o cose?
Found on popsu.gr

Il nostro caro “Fido” da diverso tempo é un po’ troppo giocherellone! Scondinzola, si agita, vuole correre libero nei prati. Comportamento assai normale ed indice di buona salute. Ma noi abitiamo in condominio purtroppo. Lasciamo allora che vada un po’ a sfogarsi nel cortile. Trovato però il cancello aperto esce in strada, va verso il fioraio e distrugge letteralmente le piante fuori dal negozio. Ci toccherà pagare la multa per il danno fatto?

La risposta é SI’!

Se il cane scappa in strada, il proprietario deve pagare la multa e pagare eventuali danni causati a cose e persone. Purtroppo non capita di rado che i padroni non subiscano semplicemente “una svista” ma lascino volontariamente vagare i cani per strada per pigrizia e con l’intento di non raccogliere i loro bisogni.

In questo modo mettono a rischio sia il cane che potrebbe essere investito o rapito ma anche tutte le persone, i veicoli e gli eventuali oggetti incontrati lungo il tragitto.

Ma c’é di più: anche se “Fido” si dovesse spaventare per colpa di un botto di petardo o di qualsiasi altro rumore molesto e la sua reazione fosse quella della fuga, anche in questo caso si incorrerebbe nella sanzione amministrativa inflitta per la violazione dell’articolo 672 del codice penale sull’ “omessa custodia e malgoverno degli animali”.

Pertanto su denuncia o su segnalazione di altri cittadini la polizia provvederà a ritrovare l’animale e, se provvisto di microchip, lo riporterà al proprietario a cui verrà sanzionata un’ammenda di 100 euro.

Il padrone deve infatti tenere sempre in sicurezza il proprio animale cercando un luogo idoneo atto ad evitare qualsiasi possibile fuga così che non possa essere messa a rischio l’incolumità di altre persone o cose.